Webland 24

Il sito dove pubblicare i vostri articoli e comunicati stampa gratis!

Marketing e Comunicazione

Come fare per avere il proprio sito web gratis

Come si crea un sito web gratis?

Poter disporre di un sito web è una condizione essenziale per tutte le aziende che intendono raggiungere i clienti e i prospects (potenziali clienti (sul web. Internet è il veicolo più conveniente ed anche più performante per farsi promozione a basso costo e proprio per questo sarebbe privo di senso, per le imprese, tralasciare questo veicolo così importante ed attuale.

Medesimo discorso vale per i professionisti, medici, avvocati, commercialisti ecc. che attraverso la visibilità di un sito web possono mettersi in mostra con più facilità e specialmente possono farsi trovare da utenti e pazienti che cercano proprio i loro servizi.

A parte i classici social, un sito web è ottimo anche per chi voglia manifestare la propria opinione on line per mezzo di un sito web personale oppure un blog. La difficoltà tuttavia è determinata dal fatto che creare un sito web e poi gestirlo presenta delle spese a partire dall’alloggiamento del sito (hosting) che può variare da poche decine a diverse centinaia di euro all’anno.

Generalmente chi vuole creare un sito web deve interpellare una web agency che, sulla base delle richieste e delle necessità specifiche del committente, propone un progetto che successivamente si consolida in una proposta di struttura web finché, finalmente, si tramuta nel vostro ambìto sito web. Ovviamente, essendo un lavoro fatto da professionisti richiede un investimento iniziale variabile da diverse centinaia di euro (come minimo) fino a diverse migliaia in relazione alle caratteristiche.

Data la perdurante crisi e scarsa circolazione di denaro (chi ce l’ha, poi, se lo tiene stretto) molte aziende, professionisti e, logicamente, privati, si immobilizzano davanti all’ostacolo economico e rinviano a tempi futuri vanificando in tal modo la ghiotta chance di lanciarsi sul web e di avere successo.

Si deve quindi abbandonare ogni speranza? Forse no!

Sul web esistono svariate offerte che mettono in grado di creare un sito web gratis, analizziamo quali sono le più interessanti:

Sito-Gratis.com

Ci sembra in caso di indicare per prima questa notevole risorsa che brilla per qualità e convenienza. Mettendo in pratica in Europa l’illuminante idea di una visionaria azienda giapponese lanciata nel corso del 2018, Sito-Gratis.com propone la realizzazione completamente gratuita del sito web, il quale viene fatto da autentici grafici e programmatori del web, indipendentemente dalla tipologia del sito che può essere personale (blog), professionale, aziendale o perfino ecommerce. Molto apprezzabile di questa soluzione è che la messa a punto di un sito gratuito viene concepita specificamente in base alle particolari esigenze e richieste del cliente. Nessuna proposta di templates standard uguali per tutti né, tantomeno, le solite soluzioni copia/incolla, ma layout nuovi di zecca realizzati, potremmo quasi dire cuciti, addosso all’utente. L’offerta di sito-gratis.com si concretizza in un abbonamento mensile (che soprende per la sua abbordabilità) che include il dominio, l’allogiamento (hosting), la gestione e manutenzione del sito e, udite udite, l’assistenza dedicata di un webmaster per tutto l’anno. Fra le diverse possibilità prese in considerazione Sito-Gratis.com è quella che ci ha impressionati di più.

WordPress

Il CMS più noto del mondo è WordPress. Non si tratta dell’unico cms disponibile, poiché esistono “cugini” altrettanto noti come ad es. Joomla, tanto per citarne un altro assai famoso, ma è il più apprezzato a causa sua maggiore semplicità d’uso e diffusione sul web.
Wordpress è un gestionale gratuito che gli utenti possono prelevare dal sito ufficiale (anche in lingua italiana) e installare liberamente sul proprio hosting, senza considerare il fatto che vi  sono hosting – anche italiani – che includono nell’offerta il setup automatico.
Completata l’installazione del gestionale, WordPress presenta solo pochi temi basilari. Installandone uno sarà possibile cominciare ad avere il proprio sito web con le sue pagine, e rimarrà solo da fare alcune necessarie personalizzazioni quali il logo, i numeri di telefono ecc.
I temi di base (si chiamano themes o templates), cioè i “contenitori” delle pagine del sito, sono un tantino spogli però WordPress permette di scaricare ulteriori temi direttamente dal programma gestionale. Se ne trovano diversi gratuiti, ma non tutti sono semplici da modificare e talvolta necessitano tempo ed attenzione da dedicare (e spesso anche la mano di un esperto). Talvolta i temi gratuiti disponibili sono versioni base di temi graficamente e funzionalmente superiori di conseguenza è probabile che sarete stimolati a considerare l’ipotesi di installare una versione superiore e dall'”appeal” più efficace. Sul web non manca certo l’offerta di temi – alcuni belli e professionali – da acquistare dietro pagamento di diverse decine di euro. Marketplace come themeforest.net, per esempio, consentono questa facoltà. L’attivazione un tema di questa fascia consentirà al vostro sito di mostrare un aspetto decisamente molto più professionale anche se allo stesso tempo l’operazione di setup non sempre risulterà semplice potendo risultare talvolta ostica e laboriosa. Tuttavia non è il caso di allarmarsi troppo dal momento che in caso di difficoltà si può sempre optare per l’opzione dell’installazione del tema acquistato corrispondendo una somma (generalmente sui 40/50 euro) al fornitore (senza tuttavia alcuna personalizzazione che rimane a vostro carico.
Fattore da non trascurare assolutamente, poi, è quello dei plug-in: una vera e propria necessità su Worpress, impossibile farne a meno. Magari avrete intenzione di aggiungere al sito una pagina per i contatti con un modulo on line, ecco, per questo tipo di esigenza serve un plug-in, ovvero un programmino aggiuntivo che si può aggiungere dalla dashboard e che risolverà il problema senza necessità di elevate competenze tecniche da parte vostra, né capacità di programmazione.
Essendo così famoso, WordPress, rappresenta grandi vantaggi ma anche alcuni svantaggi. Tra i vantaggi l’ottima stabilità e il consilidato funzionamento di un cms in costante evoluzione, tra gli svantaggi non si può fare a meno di dire che la piattaforma è la più assalita dagli hackers di tutto il mondo che cercano di infltrarsi nei bugs (dei plugin più che della piattaforma) per entrarvi per lasciare zombie o fare spam mandando mail a tutto spiano.

Altre risorse per la creazione gratuita di un sito

On line ci sono delle piattaforme che promettono di creare un sito gratis in un batter d’occhio.
I più in voga sono (tanto per citare alcuni nomi tra i più noti): Flazio, Jimdo, Wix, Ionos e parecchi altri.
Se fate una ricerca su Google con la stringa “sito gratis” sarà facile scovare questo tipo di siti.
Come funzionano? In sostanza si tratta di sistemi automatizzati dove il cliente, una volta registrato, può creare da solo il sito e qui possono cominciare i primi problemi. L’utente, infatti, la maggior parte delle volte non ha dimestichezza di grafica e layout del web, e quindi non sa da che parte cominciare ed è ovvio che sarebbe certamente più confortevole poter fare affidamento su un esperto, un assistenter, un conbsulente, mentre invece si trova costretto a dover fare da solo, cosa che, comprendiamo, non è molto invitante. Vero è che questo genere di piattaforme sono di semplice utilizzo e, in definitiva, sono pur sempre gratis. A volte però bisogna fare attenzione perché non sempre queste offerte sono completamente gratuite, spesso le proposte partono da livelli di abbonamento gratuito che non di rado dispongono di proprietà assolutamente troppo basilari e limitanti (ad esempio, la mancanza di caselle di posta elettronica da comprare a parte (ma dai!!) e in tal caso occorre chiedere l’upgrade ad un abbonamento superiore. C’è poi il limite dato dal problema che talvolta non è consentita la registrazione di un dominio come www.vostrositoweb.com. Nel caso di Jimdo, per esempio, il nome del vostro sito corrisponderà a qualcosa come: vostronome.jimdo.com, il che non è chiaramente il massimo sotto il profilo dell’immagine aziendale o professionale.

In bocca al lupo con la creazione del vostro sito gratis, dunque e, se vi va, condividete le vostre esperienze su questo post. Fateci sapere se i nostri consigli saranno stati utili.

Recommended